mercoledì 30 novembre 2011

Muore a 101 anni Eugenia Sacerdote de Lustig: l'italiana che sconfisse la poliomielite. Cugina di Rita Levi-Montalcini.



Pluripremiata in Argentina. Con le sue ricerche ha salvato milioni di bambini.  Nata a Torino nel 1910, era cugina del Premio Nobel Rita Levi-Montalcini.

Non ha mai dimenticato ciò che suo padre era solito ripeterle quando era piccola: Eugenia vuol dire “la ben nata”.
Questa donna ha mantenuto fede al suo nome, rivoluzionando la lotta alla poliomielite nel mondo: un lavoro che le ha permesso di salvare la vita, direttamente e indirettamente, a milioni di bambini.

E proprio come per la cugina, la sua passione fu la scienza.

Decise di iniziare i suoi studi nel 1929, quando le donne non avevano accesso all'istruzione superiore. Perciò frequentò il Liceo Femminile, unico modo per accedere all’Università, costretta a studiare privatamente tutte le discipline scientifiche, studiando anche 12 ore al giorno fra matematica, scienza, chimica, fisica.

Grazie al suo impegno e alla sua passione venne selezionata a far parte del dipartimento di istologia presso l'Università di Torino, dal celebre professor Giuseppe Levi.

Ma nel 1939, il fascismo costrinse a fuggire dal Paese lei, il marito e la figlia, e a stabilirsi in Argentina.

La storia Continua su Gravità Zero e su Quotidiano Piemontese.  

Nessun commento:

Posta un commento