venerdì 16 settembre 2011

La chimica a scuola quando eri studente

Vi ricordate quando studiavate chimica alle superiori? Piaceri o dolori? Vi ricordate qualche aneddoto curioso?

Come era insegnata la chimica ai tempi in cui frequentavate il liceo, l’istituto tecnico o professionale? Quale ricordo avete della personalità e della competenza degli insegnanti? Cosa ci hanno lasciato di buono o di cattivo? andavate in laboratorio? Cosa avreste migliorato, con il senno di poi, al posto dei vostri docenti? Qual è l’immagine della chimica che emerge dalle aule scolastiche di 10, 20, 30, 40 anni fa? Ad esempio oggi un testo povero di immagini o grafici è inconcepibile, anni addietro era perfettamente normale.

Se avete un blog potete parlarne partecipando alla nona edizione del Carnevale della Chimica.

Naturalmente possono partecipare anche gli studenti di oggi e i docenti che insegnano questa materia nelle scuole di ogni ordine e grado. 

Ben accetti saranno anche i post sull’insegnamento universitario, soprattutto da parte di chi ha frequentato o frequenta un corso di laurea non di area chimica, ma che prevede corsi di questa disciplina. Sarebbe molto interessante qualche contributo da parte di chi ha studiato in una scuola o in una università estera, sì da confrontare la didattica chimica nostrana con quella di altre parti del mondo, in particolare riguardo al ruolo degli esperimenti. Percorreremo dunque un viaggio nel tempo nell’insegnamento della chimica attraverso liberi ricordi personali, con un occhio critico sulla situazione attuale anche al di fuori della nostra Italia.

Insomma, date libero sfogo ai vostri ricordi, magari vendicandovi bonariamente di un insegnante particolarmente noioso o impreparato. Chi ne è capace, condisca il suo contributo con un po’ di sano sense of humour: è un ingrediente che non guasta mai nella situazione talvolta tragicomica e paradossale della scuola italiana, nella quale accade facilmente che gli aspetti formali prendano il sopravvento su quelli sostanziali. Un esempio è dato dai laboratori fantasma (ma presenti sulla carta), dovuti non solo – e non sempre – ad attrezzature inesistenti o fatiscenti, ma anche alla pigrizia di alcuni docenti.

COME PARTECIPARE

Se desideri partecipare con un tuo scritto-ricordo puoi inviare il link del tuo post a celter75@yahoo.it entro il 21 settembre 2011. Se non avete un blog inviate un file di testo alla nostra redazione redazione@gravita-zero.org

Il Carnevale della Chimica sarà pubblicato on line il 23 settembre sul blog Urto efficace.

Informazioni sul Carnevale della Chimica:  www.carnevaledellachimica.org


Nessun commento:

Posta un commento