sabato 20 marzo 2010

FARE SCIENZA NEL XXI SECOLO?

Ai giovani che si pongono questa domanda proponiamo riflessioni che partono dall'esperienza della lunga e feconda attività di una scienziata italiana di carisma e successo: Rita Levi-Montalcini, Premio Nobel per la Medicina e Senatore a vita della Repubblica Italiana.

La serena resistenza alle avversità, la padronanza sempre affinata di un metodo sperimentale rigoroso, la capacità di cogliere in una visione integrata e favorita da collaborazioni interdisciplinari i vari tasselli di conoscenza, il desiderio di applicare le conoscenze acquisite per alleviare le sofferenze umane sono solo alcune delle molte sollecitazioni che ci giungono nel ricordare le tappe della sua vita, ancora così attiva.

In questo secolo la scienza avrà un ruolo determinante nel costruire una società della conoscenza capace di apportare benessere e migliore qualità della vita, creando anche ampie opportunità di lavoro nelle imprese ad alta tecnologia. La strada tracciata da Rita Levi-Montalcini sarà allora di grande ispirazione per i giovani, i quali ricorderanno che senso di responsabilità e impegno civile non vanno disgiunti dal cammino della scienza e delle sue applicazioni.



Nessun commento:

Posta un commento